SUN SECURE I SOLARI DERMATOLOGICI CHE PROTEGGONO DAL 100% DEI RAGGI UVB + UVA + LUCE VISIBILE + IR

Le protezioni UVA e UVB schermano solo dal 10% delle radiazioni solari.

Le scottature subite durante l’infanzia aumentano dell’80% il rischio di sviluppare tumori cutanei in età adulta*.

Il 50% dei radicali liberi secondari è prodotto dall’esposizione alla luce visibile e agli infrarossi**.

(*Cancer Epidemiology, Biomarkers & Prevention **Journal of Investigative Dermatology (2012) 132, 1901-1907)

INTEGRAL SECURE TECHNOLOGY

LA TRIPLA PROTEZIONE CHE SCHERMA DAL 100 % DEI RAGGI

PROTEZIONE IN SUPERFICIE grazie a un sistema filtrante fotostabile ad ampio spettro, composto da un’associazione di filtri organici o minerali, a seconda del prodotto

PROTEZIONE A LIVELLO CELLULARE con il Complesso Beta-Carotene + Detoxophane per proteggere dallo stress ossidativo e supportare il processo di difesa antiossidante della pelle

PROTEZIONE E RIPARAZIONE DEL DNA: la Niacinamide protegge il DNA dai danni causati dagli UV e supporta la sintesi del PARP-1, l’enzima coinvolto nei processi di riparazione del DNA.

NUOVI TRATTAMENTI SENSORIALI DALLE TEXTURE INNOVATIVE E DALLA FRAGRANZA FLOREALE GOURMAND

100% SENZA ALLERGENI

SUN SECURE HUILE SPF 50

Olio secco per viso, corpo e capelli

Un olio secco nutriente, dall’effetto satinato, che non unge e non appiccica, per un’abbronzatura luminosa e uniforme.

Bambini dai 3 anni, adulti.

SUN SECURE CRÈME SPF 30

Crema vellutata dal finish invisibile per il viso

L’equilibrio perfetto tra protezione e sensorialità.

Bambini dai 3 anni, adulti.

SUN SECURE EXTRÊME SPF 50+

Balsamo gel ultra-mat ad alta resistenza per viso e zone esposte

Un gel effetto barriera ad altissima protezione per gli amanti degli sport estremi.

Bambini dai 3 anni, adulti.

SUN SECURE SPRAY SPF 30

Latte in brume dry touch per viso e corpo

Una brume impercettibile che si assorbe istantaneamente senza ungere. Può essere applicata sulla pelle bagnata. Bambini dai 3 anni, adulti.

Please follow and like us:

Autore dell'articolo: Raffaella Ponzo

Scrivo cose...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *