Meghan Markle costa troppo agli inglesi

Meghan Markle, per la sua prima uscita ufficiale senza Harry, ha scelto il brand che più le dà sicurezza e che l’ha vestita anche nel giorno del suo matrimonio: Givenchy.

Per l’inaugurazione della mostra Oceania alla Royal Academy of Art Meghan Markle ha scelto un abito nero con gonna al polpaccio e maniche trasparenti. Un modello più morbido e più lungo di quelli a cui ci ha abituati, che ha scatenato ancora una volta il mondo del gossip su una gravidanza in corso.

Probabile pancino a parte, c’è una certezza che ha già fatto storcere il naso al popolo inglese, il costo dell’abito. Con un cartellino di 2590 euro, il vestito è parso troppo caro ai britannici, campioni di understatement, che preferiscono i capi decisamente meno dispendiosi come quelli di Kate Middleton, campionessa del riciclo. Non sono da meno gli orecchini in diamanti Birks, in vendita sul sito a 10mila euro, che fanno lievitare il costo totale del suo outfit a 15 mila euro.
Altro particolare sulla duchessa di Sussex che proprio non va giù ai patriottici è il non volere indossare marchi british, preferendo case di moda straniere.

Insomma per quanto bellissima e impeccabile, Meghan Markle non ha pienamente convinto al suo primo happening senza Harry, dove si è anche lasciata andare all’hongi, il tradizionale saluto Maori, strofinando il naso su quello di un prestante polinesiano.

Please follow and like us:

Autore dell'articolo: Raffaella Ponzo

Scrivo cose...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *