Gossip Personaggi Uncategorized

La Santanchè attacca ma viene asfaltata dalla Groppelli!

Please follow and like us:

Botta e risposta al veleno tra Daniela Santanchè e la sua ex amica Patrizia Groppelli. Tutto parte dalla Santanchè ex Forza Italia, ora Fratelli d’Italia che durante un’intervista a “Belve” sul canale Nove rifiuta l’appellativo di Principessa dovuto al suo attuale compagno Dimitri Kunz d’Asburgo Lorena ex marito di Patrizia Groppelli.

«Io principessa? Del pisello? Non mi interessa il titolo del mio compagno, io sono del popolo. Resterò sempre Daniela Santanché».  In realtà il suo vero nome non è Santanchè, bensì Garnero, quello appartiene al suo primo marito, ma in ogni caso non è questo il punto su cui ci si è soffermati. Piuttosto ha affilato le unghie non perdendo occasione di lanciare una frecciata all’ex moglie del suo attuale compagno, la sua ex amica Patrizia Groppelli.

«L’importante nella vita è mantenersi da soli. È molto bello fare i fenomeni con i soldi degli ex mariti». Una stoccata che poco c’entrava con l’intervista ma che di certo non è passata inosservata soprattutto da parte di Patrizia Groppelli che avendo una rubrica sul settimanale “Chi”, ha risposto punto per punto, senza neanche fare il nome della Santanchè.

Non è mica degradante farsi mantenere!- scrive la Groppelli – Ci sono donne che ricevono un risarcimento danni da mariti che, magari, ne hanno fatte più di Bertoldo in Francia, ma anche donne che per poter vantare una certa indipendenza si affidano a metodi più sofisticati. Ecco alcune categorie -specifica:

1. Ci sono le mantenute dalla collettività, per esempio quelle elette in Parlamento con voti non loro, ma del loro partito, che sono in testa alle classifiche di assenteismo a Camera e Senato

2. Ci sono poi le imprenditrici che si fanno mantenere indirettamente da dipendenti e fornitori che non pagano, dai creditori ai quali non saldano i debiti.

3. Ci sono infine le donne di apparente successo e indipendenza mantenute da fidi bancari molto generosi provenienti, a volte, da uomini potenti.

4. Tutte queste convergono in una sola tipologia, quella della bugiarda e traditrice altrimenti chiamata “donna-uomo” che, come certi uomini, non cambierà mai, anzi invecchiando peggiorerà forte delle esperienze accumulate e del fatto di averla sempre fatta franca. Continuerà imperterrita, ma con quel tocco di vittimismo e finto moralismo che ai maschi manca. Ma, come si dice, asino che raglia non arriva in cielo!

Insomma, non gliele ha mandate certo a dire, sempre ipotizzando che parlasse di lei – con una classe, c’è da riconoscerlo, degno di una vera principessa. Titolo che, a quanto pare, la Groppelli poteva tenere a vita ma a cui ha rinunciato dal momento della separazione con Dimitri d’Asburgo Lorena.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *